Ettore Moschetti

Dall’11 ottobre al 4 novembre 2005
Ettore Moschetti
Carte
arte contemporanea, personale

vernissage: 11 ottobre 2005. ore 18
catalogo: in galleria, testo di di Carlo Castellaneta.
orario: martedì a venerdì dalle 17 alle 19,30 o per appuntamento

… Quasi che il colore voglia ogni tanto prendersi le sue definitive rivincite sul disegno, queste carte di Moschetti compongono un catalogo di figure in parte dovute al caso e in parte alle suggestioni della fantasia quando essa è lasciata libera di organizzarsi secondo il capriccio e l’estro del momento.

Niente di programmatico, dunque, ma il trionfo della spontaneità guidata esclusivamente dall’emozione e dall’associazione del gusto.

Il vero protagonista di queste figurazioni non è però il volto, cioè l’ immagine dell’uomo, ma la finestra che lo delimita e lo inquadra entro uno spazio ben definito.

Si deve parlare allora non di ritratti (più o meno suggestivi) ma di “apparizioni” nel senso più metafisico del termine, con tutta la loro carica allucinatoria e spaventevole, come ne possiedono tutti i”convitati di pietra” della pittura contemporanea, e i fantasmi partoriti dalla psiche a illustrazione delle nostre angosce più profonde. Che poi tali illustrazioni risultino nelle pennellate più o meno felici, più o meno allusive, fa parte dell’eterno gioco che si chiama arte, di cui l’artista è solo un interprete inconsapevole.

Brano tratto dalla presentazione in catalogo di Carlo Castellaneta