Per Eugenio

Dal 3 al 21 dicembre 2007
Per Eugenio
Orazio Bacci, Carmine Caputo Di Roccanova, Marilù Cattaneo, Lucio Perna, Stefano Soddu, Eugenio Zanon
arte contemporanea, collettiva

vernissage: 3 dicembre 2007
catalogo: testo di Stefano Soddu
orario: martedì a venerdì dalle 17 alle 19,30 o per appuntamento

E’ questa la prima mostra in cui vengono esposte opere di Eugenio Zanon dopo la sua scomparsa.
L’amicizia che ci legava mi ha costretto ad accettare una grande responsabilità: la gestione di tutte le sue opere che ha lasciato, sculture, disegni, gioielli.
E ne sono onorato. Con mia moglie Gabriella abbiamo deciso di curare una mostra in cui la centralità di Eugenio appare ancora più evidente se guardata attraverso i lavori di alcuni artisti che, per poetica, stile e rigore, si avvicinano alla purezza delle sue opere. Eccoli.
Orazio Bacci e artista purissimo, ultimo al mondo che fa le righe… come una volta disse Sergio Dangelo.
Carmine Caputo di Roccanova, il cui astrattismo geometrico deriva dal suo maestro Munari, a sua volta amico ed estimatore di Zanon.
Lucio Perna, che al rigore intellettuale e geometrico abbina il vissuto della sua personale “Geografia Emozionale”.
Non poteva mancare una donna: Marilu Cattaneo che propone opere monocrome, senza fronzoli, Eugenio non amava i fronzoli ma I’arte e la cultura e, senza riserve, il gentil sesso.
Io espongo un’installazione e utilizzo una sfera d’acciaio. Sfera già usata, anche se in maniera diversa, da Eugenio nella sua opera dedicata a Giovanna d’Arco.

Stefano Soddu