Nicoletta Frigerio

Dal primo al 14 ottobre 2004
Nicoletta Frigerio
Assenza – Rilievi e Carte 1995 – 2004.
arte contemporanea, personale

vernissage: 1 ottobre 2004, ore 18,30.
catalogo: presentazione di Patrizia Serra
orario: martedì a venerdì dalle 17 alle 19,30 o per appuntamento

Nicoletta Frigerio
Riflessioni – appunti
1996/2004 – ASSENZA
Anni, alla ricerca di materie e di un ‘fare coerente ’ .
Tempo, per decantare la presenza di entità fisiche – argille, cera, lamiere, – .
Ricerca d’altro, senza voler rinunciare al fare ‘sentito’, al fare lavorato, e che rappresentasse
– in contraddizione apparente alla fisicità della materia per uno scultore – il vuoto del presente, del vivere di oggi, in un’assenza di ipotesi, di postulati, non identificato e non ‘salvato’ da nessun credo – razionale o emozionale – .
2004
Volere oggi, manifestare ‘poco’, con poco, al di fuori dai clamori appariscenti ma vuoti ; servirsi dunque di piccoli lembi di esistenza, registrazioni di memorie solo vissute, emozioni impercettibili, inviate nello spazio-tempo e rappresentate in una ‘piccola porzione di Spazio inventato ’ : ricercare una forma chiusa, raccolta su se stessa, visivamente concentrata, semplicemente leggibile, sempre unica.
Una forma già scelta: gli ANELLI LUNARI, corpi fortemente materici dai crateri arcaici, immagine già ‘trovata’ in questi anni di lavoro appartato e di attesa.
Trasformare dunque, oggi, in ANELLI di MATERIA ASSENTE, questi simboli, dimostrati da una comunicazione universale ormai comune, ma farli propri con l’uso di una materia impalpabile, trattata, elaborata e simbolicamente inviata in un vuoto ‘finito/ infinito ’. Indefinibile ?
Cercare, con il maniacale rito delle condizioni-opposte, di rendere, con una ‘idea di materia leggera ’, una presenza comunque forte e carica di fermezza.
Esprimere con il desiderio di vuoto, più della necessità esagerata di caricare, riempire.
Tentare di trasmettere, in una situazione di silenzio, l’energia e il risultato di un’assenza.