Presentazione della collana Ritratti Portatili di Liliana Ebalginelli

Lo Spazio d’Arte Scoglio Di Quarto, venerdì 17 maggio alle ore 18.00, ospiterà la presentazione della prima serie della collana Ritratti Portatili / Portable Portraits e relativo Catalogo 2018 di Liliana Ebalginelli. Introdurrà la critica Lorena Giuranna e sarà presente l’artista. La serie esposta consiste di otto “ritratti”. Otto figure familiari o del mondo dell’ arte e della cultura, con cui l’artista ha stretto profondi sodalizi artistici, come Arrigo Lora Totino o Giorgio Lucini. I libri rimarranno esposti al pubblico il 18 e 19 maggio dalle ore 16.00 alle 19.00 e su appuntamento.

A passi di danza
entrate nelle mie pagine
fatti della materia del sogno

Testo critico Ritratti Portatili/Portable Portraits di Lorena Giuranna
Il più recente work in progress di Liliana Ebalginelli è una collana di libri d’ artista di piccolo formato (18.5x11cm), stampati su carte pregiate in digitale e in fine art e legati manualmente da Luca Cisternino in poche copie numerate e firmate. La legatura si ispira alla nobiru gajō, ossia a una delle varianti dell’antico libro a fisarmomonica giapponese, così come l’estetica dei libri, leggera e raffinata.La questione fondamentale del progetto è legata all’idea di ritratto, un genere classico delle arti visive, che tuttavia l’autrice affronta con i suoi strumenti di poeta visuale: un’immagine simbolica che lega il personaggio “ritratto” all’esperienza dell’artista stessa o ad un particolare ricordo, una manciata di versi e un colophon che costituisce una sorta di didascalia all’immagine e all’episodio evocato. In un certo senso, anche la struttura dei libri richiama la tradizione letteraria giapponese, in un possibile parallelismo con l’haiku. Divisi in tre versi gli haiku, in tre “momenti” i libri, entrambi si possono considerare dotati di immediatezza e di una apparente semplicità che nasconde una o più rivelazioni, ed entrambi alimentano i propri significati dal vuoto. (…)

Biografia: Liliana Ebalginelli (Schio 1947) vive a Milano e opera nel campo della poesia, della poesia visuale e della fotografia.