Kerstin Krusell. Artista di origine svedese per la prima volta in mostra a Milano

Dall’11 al 21 aprile 2006
Kerstin Krusell
Artista di origine svedese per la prima volta in mostra a Milano
arte contemporanea, personale.

vernissage: 11 aprile 2006 ore 18,00
catalogo: con testo di Cristina Rossi
orario: martedì a venerdì dalle 17 alle 19,30 o per appuntamento

La stanza dei giochi, quel giardino dell’infanzia custode degli oggetti più preziosi della memoria, irrompe nel nostro mondo adulto attraverso i lavori di Kerstin, artista di origine svedese per la prima volta in mostra a Milano alla galleria “Bazart arte contemporanea”.
Oggetti/simboli provenienti da mondi lontani, prototipi dell’inconscio, antiche fiabe del mondo incantato, non solo quello nordico a noi più prossimo, ma anche quello mitico dell’oriente estremo, oggi più vicino che mai, prendono corpo, azione, movimento, attraverso una tavolozza che guarda al colore con l’intensità e il preciso riferimento ai fauves, come l’artista sembra suggerirci. Kerstin Krusell si muove consapevolmente, come in una danza cromatica, su una soglia poetica che spazia tra forme figurative e astratte, segno pittorico forte, espressivo e libera creatività che non suggerisce mai un’idea di caos, di dramma, di tragico. Al contrario i colori, prevalentemente acrilici, su grandi formati, bianchi impastati di blu cobalto, gialli, viola accostati a verdi, a gialli sfumati, le forme, i contrasti, i toni creano un’armonia dell’insieme dove la pittura ha uno statuto preciso e irrinunciabile.

Cristina Rossi, 1 febbraio 2006